Sicilia

cerca solo su News cerca su LaSicilia.com

   Home Page :: News :: La Net TV
 

[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]

LA NET TV

Il confine tra ciò che è on line e ciò che è off line si sta disintegrando. Essere costantemente collegati alla Rete è una realtà nella quale vivono milioni di persone nel mondo. Internet è prima arrivata nelle università, negli uffici, poi nelle case, quindi in mobilità. Ci stiamo sempre di più abituando a vivere con la Rete sempre a disposizione.

Anche la televisione, il medium per eccellenza, è stata travolta da questa vera e propria rivoluzione. La mescolanza tra Internet e TV è un fenomeno complesso, rapidissimo e inevitabile. La NET TV è un terreno ancora vergine dove nasceranno tanti e nuovi importanti attori, ma dove i grandi protagonisti del presente potranno continuare ad esercitare un ruolo fondamentale.

In TV vengono solo trasmessi i programmi di maggior successo e in radio solo i brani più ascoltati; la produzione di nicchia è stata completamente penalizzata.

L’alternativa a questa situazione è la TV su Internet, sostenuta dalla crescente ampiezza di banda e dalla facilità di accesso alla Rete. Essa riesce a superare le costrizioni dell’attuale sistema radiotelevisivo.

La magia dell’ONLINE sta proprio in questo: quantità di contenuti d’intrattenimento incredibilmente ampi e diversificati disponibili per chiunque e in qualsiasi momento.

La TV tradizionale per lunghi anni è sempre stata uguale a se stessa. Le trasmissioni commerciali sono iniziate 60 anni fa in america e da allora non è stata mai scossa da alcuna novità tecnologica (a parte l’introduzione del colore e del telecomando).

Solo negli ultimi 10 anni la TV esplode moltiplicando la propria offerta (satellite, digitale e cavo). E così, se la fruizione della TV fino ad oggi ha voluto dire guardare, navigare (col telecomando), al massimo consultare (il teletext), d’ora in avanti vorrà dire anche ricercare, comunicare, giocare, chattare, effettuare transazioni, memorizzazioni e PUBBLICARE!

I CONTENUTI GENERATI DAGLI UTENTI

La televisione è sempre stata un motivo di aggregazione per la gente: il salotto o il bar sono diventati luoghi in cui incontrarsi per vivere tutti assieme le emozioni trasmesse dal piccolo schermo. Questo almeno nei primi decenni nei quali la TV si è diffusa a livello popolare. Poi i TV color sono diventati sempre meno costosi al punto che in ogni famiglia se ne trovano diversi. Con l’aumentare dei canali e dei contenuti ogni membro della famiglia ha iniziato a reclamare una propria autonomia di scelta: tutti vogliono vedere la televisione e spesso ciascuno qualcosa di diverso. Ecco allora che il papà va a vedere la partita al bar, la madre il film romantico in salotto o in cucina, i figli si chiudono in camera. Da focolare attorno al quale si riuniva la famiglia la TV ne è diventata il rogo!

Non che questo sia per forza un male. Trovarsi in automatico davanti ad un televisore per vedere trasmissioni pensate per incontrare il gusto della massa non è esattamente l’ideale di unione familiare.

Oggi il pubblico che guarda esclusivamente la TV generalista è composto da gente media, di età avanzata che non ha gusti particolari, ovvero un pubblico in via d’estinzione.

I ragazzi quando sono in camera sono sempre più spesso davanti al PC (7 ore in meno di TV a settimana a favore di Internet nei giovani inglesi dai 18 ai 24 anni). Leggono siti web, giocano - anche on line -, comunicano in chat, postano sui blog oppure ricercano video su YouTube o sui vari portali a tema; ci si abbona ai podcast video o più semplicemente si guarda ciò che gli altri amici o colleghi ci hanno segnalato via email.

I contenuti generati dagli utenti, quindi, assumono un grande valore perché rispondono a quelle che sono le nuove abitudini della gente, garantendo varietà e scelta. Milioni di persone di differente etnia, cultura e religione sparse in quasi tutte le parti del mondo possono oggi non solo pensare, ma anche produrre e distribuire nuovi contenuti d’intrattenimento così che siano raggiungibili da chiunque sia interessato.

Questo è il vero motivo che elimina eventuali dubbi sul fatto che l’evoluzione della Net TV avverrà, in tempi relativamente brevi e con effetti devastanti.

Presto Google inizierà ad inserire pubblicità all’interno dei Video di Google-Video e di YouTube, condividendo il ricavato con i produttori di video. Da quel momento i "contenuti video" on line si moltiplicheranno a dismisura. Più visto sarà il video, più ricavi pubblicitari genererà. Daniele Luttazzi deciderà di non farsi produrre più da nessuno e inizierà a mettere i suoi spettacoli su YouTube. Google o altri player del settore penseranno alla pubblicità e Luttazzi dovrà preoccuparsi solo di fare belle battute piuttosto che trovare spazi in RAI o MEDIASET.

DOVE SI VEDE LA NET TV ?

La NET TV è un fenomeno dirompente, ma attualmente è ancora particolarmente debole rispetto all’offerta televisiva classica si un tema fondamentale: il modo in cui vederla.

La TV è da sempre un oggetto semplice da comprendere e particolarmente facile da usare. Non richiede il pur minimo percorso di apprendimento: di solito basta accenderla premendo un pulsante perché cominci a svolgere la sua funzione principale di grande intrattenitrice. Perché la Net TV possa essere effettivamente un fenomeno di massa, deve proporsi alla gente a un livello di semplicità paragonabile a quello della TV tradizionale. La differenza la devono fare i contenuti, la modalità di scelta e di fruizione. Questo è certo: la Net TV sarà completamente differente rispetto alla TV tradizionale, ma perché entri nelle abitudini delle persone deve potersi vedere esattamente come si vede la TV tradizionale. Questo è l’obiettivo, questa è la sfida che chi si sta avvicinando a questo nuovo mondo deve saper cogliere.


vai al sito web

Sei il lettore numero 10799 di questa news o articolo


[ leggi i commenti a questa news (0) | commenta questa news ]
IL NOSTRO SPONSOR

Categorie - Categories
 · Affiliati a LaSicilia.com
 · Agriturismo
 · Associazioni
 · Arte e Cultura
 · Aziende
 · Bed and Breakfast
 · Camping
 · Cinema
 · Città e località
 · Eventi e Appuntamenti
 · Fotografie
 · Gastronomia e Prodotti Tipici
 · Genealogia
 · Governo ed Enti Pubblici
 · Home Pages e Blog
 · Hotels
 · Immobiliari e Affitti
 · Internet
 · Libri e Video
 · Musica
 · Musei
 · News ed Articoli
 · Prodotti Tipici Siciliani
 · Ristoranti e Trattorie
 · Scuola e Università
 · Siciliani e Siciliane
 · Terme e Centri Benessere
 · Sport
 · Viaggi e Turismo
 · TV e Stampa
 · Villaggi Turistici
 · Miscellanea

[ Aggiungi il tuo sito, Segnala la tua struttura, Segnala un Evento, Suggerisci una News ]

Note legali, Cookie Policy e Privacy

© 1995-2006 Sicily Network - Realizzazione: Studio Scivoletto - 01194800882
LaSicilia.com® è un marchio registrato

CERCA su Google

Limitazione di responsabilità - Con riferimento ai documenti disponibili su questo servizio, nè Studio Scivoletto, nè i suoi dipendenti forniscono alcuna garanzia, implicita o esplicita, nè si assumono alcuna responsabilità legale riguardante l'accuratezza, la completezza o l'utilità di tali informazioni. Studio Scivoletto declina ogni responsabilità per tali contenuti o per il loro uso.